PEC
 
Link d'interesse
Siti di informazione
 
Partner tecnologici

 

 

Benvenuto
Ospite

Contatore visite

630778

Utenti presenti

14

 

 

 

 
 
   
   

Buoni lavoro anno 2014 - avviso pubblico



AVVISO PUBBLICO PER L’EROGAZIONE DI BUONI LAVORO (VOUCHER) PER LO SVOLGIMENTO DI LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PRESSO IL COMUNE DI SAN GIACOMO DEGLI SCHIAVONI.

IL SINDACO

- IN ESECUZIONE DELLA DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE N. 87 DEL 12.09.2014 AVENTE AD OGGETTO: “PRESTAZIONI DI LAVORO ACCESSORIO – PROVVEDIMENTI”;
- VISTA LA DETERMINA DIRIGENZIALE N. 177 DEL 2.10.2014;
RENDE NOTO

Il Comune di San Giacomo degli Schiavoni intende ricercare personale disponibile a svolgere prestazioni lavorative accessorie, ai sensi dell’art. 70 del D.Lvo. n.276 del 10 settembre 2003 e s.m.i.
Richiamate la legge n.92 del 28.06.2012 e le circolari INPS n.88 del 9 luglio 2009 e n.49 del 29 marzo 2013 e della circolare n.17 del 3 febbraio 2010 dell’Ufficio Legislativo Direzione Centrale Prestazioni a sostegno del reddito;
Il lavoro occasionale accessorio è una particolare modalità di prestazione lavorativa la cui finalità è quella di regolamentare quelle prestazioni occasionali che non sono riconducibili a contratti di lavoro, in quanto svolte in modo saltuario.
Il pagamento delle prestazioni di lavoro occasionale accessorio avviene attraverso il meccanismo dei “Buoni lavoro” (Voucher) il cui valore nominale pari a € 10,00 che costituisce il compenso lordo per un’ora di lavoro, comprensivo della contribuzione ( pari al 13%) a favore della gestione separata INPS, che viene accreditata sulla posizione individuale contributiva del prestatore, di quella a favore dell’INAIL (pari a 7%) per l’assicurazione contro gli infortuni e di un compenso (pari a 5%), al concessionario INPS per la gestione del servizio;
Il corrispettivo netto della prestazione a favore del prestatore è pari ad € 7,50 (euro sette/50);
I voucher sono riscuotibili da parte del prestatore presso gli uffici postali entro 2 anni dal giorno dell’emissione;
Si precisa che lo svolgimento di lavoro accessorio non dà diritto alle prestazioni a sostegno del reddito INPS (disoccupazione, maternità, malattia, assegni familiari o altra prestazione similare), ma è riconosciuto ai fini del diritto della pensione.
I beneficiari non acquistano alcun diritto a essere assunti in rapporto di lavoro subordinato:
La retribuzione è esente da ogni imposizione fiscale, non incide sullo stato di disoccupato o inoccupato ed è cumulabile anche con i trattamenti pensionistici;
I compensi complessivamente percepibili dai prestatori non possono superare – nel corso di un anno solare e con riferimento alla totalità dei committenti – l’importo di € 3.000,00 netti per i percettori di misure di sostegno al reddito e di € 5.000,00 netti per gli altri prestatori.
I lavoratori selezionati potranno svolgere la propria attività lavorativa presso vari settori e servizi propri dell’Ente, in particolare:
- lavori di pulizia e manutenzione di edifici, strade, parchi,e monumenti, aree verdi, rete idrica;
- lavori di emergenza ( a puro titolo di esempio:sgombero neve);
- svolgimento di attività istituzionali a carattere sociale e solidale ( a puro titolo di esempio: assistenza alunni sugli scuolabus o in altre situazioni in cui si renda necessaria la sorveglianza, sorveglianza alunni nell’attraversamento strada dinanzi alla scuola) o prestazioni rientranti nei piani di intervento a favore dei soggetti beneficiari di servizi sociali (attività di pulizia e sgombero locali e di aiuto nella preparazione dei pasti);
- lavori e prestazioni nell’ambito di manifestazioni culturali, sportive e fieristiche;
- prestazioni ausiliarie di supporto all’attività e al funzionamento degli uffici.
I servizi indicati saranno svolti in relazione alle necessità individuate di volta in volta dall’Ente.
Ogni progetto comporterà la prestazione, da parte del lavoratore, del numero di ore preventivamente calcolate dall’ente, variabile a seconda dell’attività di volta in volta richiesta.
SOGGETTI AMMESSI

I prestatori che possono acceder al lavoro occasionale accessorio sono:
1. inoccupati, disoccupati e casalinghe;
2. studenti con età uguale o inferiore a 25 anni iscritti regolarmente ad un ciclo regolare di studi di ogni ordine e grado, per prestazioni da rendere soltanto nel periodo di vacanza (natalizie, pasquali ed estive);
3. studenti con età uguale o inferiore ai 25 anni iscritti ad un ciclo regolare di studi universitari per prestazioni da rendere in qualsiasi periodo dell’anno;
4. percettori di prestazioni integrative del salario o sostegno a reddito: cassaintegrati, titolari di disoccupazione ordinaria, disoccupazione speciale per l’edilizia e lavoratori in mobilità;
5. pensionati, titolari di trattamento in regime obbligatorio, pensioni di reversibilità, assegno sociale, assegno ordinario di invalidità;
6. lavoratori part-time con esclusione dei dipendenti di una pubblica amministrazione.
REQUISITI

I soggetti che possono accedere al lavoro occasionale e accessorio devono possedere i seguenti requisiti:
•?Essere residente nel Comune di San Giacomo degli Schiavoni, essere cittadini italiani o appartenenti ad uno stato dell’Unione Europea o cittadini extracomunitari in possesso di permesso di soggiorno;
•?Avere un’età non inferiore ai 18 anni;
•?Essere immediatamente disponibile al lavoro richiesto;
•?Non essere stato destituito o sollevato da incarichi per inadempienza o dispensato dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione;
•?Godimento dei diritti politici;
•?Idoneità fisica ad assolvere l’incarico;
•?Non avere in corso provvedimenti penali.
MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di partecipazione, redatta in conformità allo schema allegato al presente bando di cui fa parte integrante, dovrà pervenire all’Ufficio Protocollo del Comune di San Giacomo degli Schiavoni entro il 31 ottobre 2014.
Alla domanda dovrà essere allegata la seguente documentazione
• fotocopia di un documento d’identità in corso di validità;
• curriculum vitae;
• fotocopia ISEE, in corso di validità;
• la domanda e relativi allegati potrà essere presentata all’Ufficio Protocollo.
Lo stesso soggetto può presentare distinte domande per ogni tipologia di attività da svolgere.
PROCEDIMENTO

A conclusione della procedura in oggetto i lavoratori saranno iscritti in elenchi suddivisi per tipologia di attività e che i medesimi saranno chiamati in base alle situazioni reddituali, con priorità per il lavoratore appartenente al nucleo familiare con ISEE più basso.
Inoltre i soggetti interessati saranno chiamati in relazione alle attività da svolgere e tenendo conto dell’esperienza e delle attitudini personali riferita all’incarico da svolgere, previa verifica dei requisiti soggettivi.
Il responsabile del procedimento avrà cura, in base all’elenco dei candidati, di far valere il principio di rotazione e proporzionalità.
Il soggetto individuato ai fini dell’incarico verrà contattato telefonicamente per verificarne la disponibilità alla prestazione occasionale necessaria all’Ente.
In caso di rinuncia il Responsabile scorrerà secondo l’elenco.
IL SINDACO
(RAG. RINO BUCCI)


 

 
Modulistica
Schema di domanda buoni lavoro 2014
 
 
   

Comune di San Giacomo degli Schiavoni - Corso Umberto I n° 114 - 86030 San Giacomo degli Schiavoni (CB) - tel 0875 51130- fax 0875 700089 - indirizzo posta elettonica certificata: comune.sangiacomo@pec.it