PEC
 
Link d'interesse
Siti di informazione
 
Partner tecnologici

 

 

Benvenuto
Ospite

Contatore visite

630786

Utenti presenti

22

 

 

 

 
 
   
   

Cessione di fabbricato

COMUNICAZIONI OBBLIGATORIE DI CESSIONE DI FABBRICATO

"Chiunque cede la proprietà o il godimento o a qualunque altro titolo consente, per un tempo superiore a un mese, l'uso esclusivo di un fabbricato o di parte di esso ha l'obbligo di comunicare all'autorità locale di pubblica sicurezza, entro quarantotto ore dalla consegna dell'immobile, la sua esatta ubicazione, nonché le generalità dell'acquirente, del conduttore o della persona che assume la disponibilità del bene e gli estremi del documento di identità o di riconoscimento, che deve essere richiesto all'interessato."

A San Giacomo degli Schiavoni, come in tutti i Comuni dove non c'è una Questura o un Commissariato di Polizia di Stato, l'autorità di locale di pubblica sicurezza è il Sindaco.
La comunicazione di cessione di fabbricato deve essere presentata presso il Municipio, oppure inviata mezzo di lettera raccomandata con avviso di ricevimento (per il termine di 48 ore, vale la data di ricevuta dell'Ufficio Postale).
Nel caso di violazione (mancata o tardiva comunicazione), si applica la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 103 a euro 1.549 (in base alla legge 689/1981, con il pagamento entro 60 giorni dalla notifica, la sanzione risulta di euro 206. Entro il termine di 30 giorni dalla data della contestazione o notifica è possibile rivolgere al Sindaco un ricorso scritto).

A CHI DA' OSPITALITA' O AFFITTA IMMOBILI A CITTADINI STRANIERI O APOLIDI


"Chiunque, a qualsiasi titolo, dà alloggio ovvero ospita uno straniero o apolide, anche se parente o affine, o lo assume per qualsiasi causa alle proprie dipendenze ovvero cede allo stesso la proprietà o il godimento di beni immobili, rustici o urbani, posti nel territorio dello Stato, è tenuto a darne comunicazione scritta, entro quarantotto ore, all'autorità locale di pubblica sicurezza.
La comunicazione comprende, oltre alle generalità del denunciante, quelle dello straniero o apolide, gli estremi del passaporto o del documento di identificazione che lo riguardano, l'esatta ubicazione dell'immobile ceduto o in cui la persona è alloggiata, ospita o presta servizio ed il titolo per il quale la comunicazione è dovuta."

A San Giacomo degli Schiavoni, l'autorità di locale di pubblica sicurezza è il Sindaco. Le comunicazioni in questione vengono gestite dall'Ufficio Anagrafe o dall’Ufficio di Polizia Municipale.
La comunicazione deve essere presentata presso il Municipio, oppure inviata mezzo di lettera raccomandata con avviso di ricevimento (per il termine di 48 ore, vale la data di ricevuta dell'Ufficio Postale).
La comunicazione è dovuta anche per i cittadini di altri paesi dell'Unione Europea.
"Le violazioni delle disposizioni di cui alla presente norma sono soggette alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 160 a 1.100 euro."
La comunicazione qui trattata, relativa ai cittadini stranieri o apolidi, può sostituire quella dovuta per tutti i soggetti, relativa alla cessione di fabbricati (c.d. denuncia antiterrorismo) prevista dalla legge 191/1978.
 
Riferimenti Normativi
  • Art. 12 D.L. 21.3.1978 n. 59 convertito in legge 18.5.1978 n. 191
  • Comunicazioni obbligatorie previste dalle leggi di pubblica sicurezza R.D. 18.6.1931, n. 773, art. 147 come riscritto dall'art. 7 del Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero D.Lgs. 25.7.1998, n. 286 come modificato dal comma 1 dell'art. 8, L. 30 luglio 2002, n. 189.
 
Modulistica
Comunicazione cessione di fabbricato
 
 
   

Comune di San Giacomo degli Schiavoni - Corso Umberto I n° 114 - 86030 San Giacomo degli Schiavoni (CB) - tel 0875 51130- fax 0875 700089 - indirizzo posta elettonica certificata: comune.sangiacomo@pec.it